Cosmetici e fitocosmetici, quali sono le differenze?

Distinguere un fitocosmetico nel vasto mondo della cosmesi, vuol dire  leggere attentamente l’Inci del prodotto e capire effettivamente con quali materie prime è stato formulato.

Cos’è un fitocosmetico e perché sceglierlo.

Nel fitocosmetico vediamo l’impiego quasi totale di sostanze o di miscele derivate dai vegetali. Spesso infatti possiamo essere ingannati da come viene presentato il prodotto in etichetta o nelle pubblicità, dove sono definiti cosmeticinaturali” prodotti che in realtà contengono quantità irrisorie di estratti vegetali e il resto della formulazione è costituita da componenti di sintesi chimica.

In un buon prodotto fitocosmetico non è importante solo il singolo attivo vegetale, ma tutta la formula, anche gli “eccipienti”. Infatti per veicolare al meglio gli attivi è necessario che la formulazione sia accuratamente studiata in modo che anche gli eccipienti partecipino all’attività del prodotto. Spesso queste sostanze sono utili per rendere la texture più confortevole, setosa, asciutta o ricca a seconda di quello che si vuole ottenere. In un prodotto fitocosmetico troviamo tra gli eccipienti gli oli vegetali, i quali sono molto simili al sebo cutaneo e questo li rende particolarmente efficaci sia nel veicolare gli attivi, che nel reintegrare la barriera cutanea.

In un cosmetico classico gli eccipienti che costituiscono la fase lipidica di una crema, possono essere di origine minerale o di sintesi chimica. Possiamo quindi trovare i grassi minerali derivati dal petrolio (Petrolatum), vaselina e olio di vaselina, oppure degli oli sintetici. Nel fitocosmetico questi componenti vengono sostituiti completamente con oli e burri vegetali, i quali essendo dei composti complessi, possono essere sfruttati per le loro svariate proprietà: emollienti, idratanti, rassodanti, restitutive, lenitive.

Possiamo quindi definire il fitocosmetico come un prodotto in cui la maggior parte degli ingredienti è di derivazione vegetale.

  • Vegetali, se sono ricavate tramite processi che non causano modificazioni
  • Di origine vegetale se ottenute attraverso procedimenti che ne determinano delle modificazioni chimiche o fisiche.

Come possiamo distinguere le sostanze funzionali vegetali o di origine vegetale?

Analizzando l’INCI del prodotto, le sostanze vegetali sono indicate con il nome botanico della pianta, inoltre se vengono isolate delle componenti pure della pianta, queste vengono indicate con il loro nome.

Le proprietà delle piante e delle sostanze di origine vegetale ci permettono di ottenere le diverse funzioni del fitocosmetico: emolliente, idratante, lenitiva, schiarente, antirughe, tonificante, purificante,…

Dott.ssa Desirée Turconi

Farmacista specializzata in Scienze e Tecnologie Cosmetiche

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime News dal Blog

Fitocosmetici

/

Prodotti Suggeriti

  • Olio Essenziale alla Combava – Iatitai

    28.00
  • Olio Corpo Plai & Erbe Miste – Iatitai

    28.00
  • Olio Essenziale Puro

    Tea Tree Oil – Olio Essenziale Puro- Adegua

    10.90

instagram bcdcosmetici

UNISCITI ALLA NOSTRA COMMUNITY

Lasciati ispirare dal meglio di BcdCosmetici su Instagram e condividi il tuo stile

[wdi_feed id=”1″]

Buoni Motivi per Scegliere Noi

Sconto di Benvenuto - Cosmetici

SCONTO DI BENVENUTO

Utilizza Questo Codice Sul Tuo Primo Ordine: WELCOME

Pagamenti Accettati

PAGAMENTI ACCETTATI

Paypal, Carta di Credito, Bonifico

spedizione gratuita

SPEDIZIONE GRATUITA

 

Consegne Veloci

CONSEGNE VELOCI

in Tutta Italia entro 4gg lavorativi